Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Nel 2008 Carlos Sluzki aveva parlato del mondo dei migranti al seminario GTK di Venezia. Rileggendo un suo articolo, come allievi del IV anno GTK ci siamo chiesti a che titolo Gestalt Therapy dovrebbe interessarsi dei fenomeni migratori: abbiamo qualcosa di originale da dire? Ci interessa come tema? Ci è utile studiarlo?
  A pensarci, noi viviamo già in una società multiculturale. Come gestaltisti, da sempre attenti al contesto e allo sfondo della clinica, dovremmo interrogarci su come cambia il nostro modo di lavorare con i migranti. Come contattare pienamente il paziente straniero quando non abbiamo uno sfondo culturale comune? Come si riaggiorna la sua funzione personalità (storia personale, ruolo sociale e famigliare)? Quale sostegno specifico dare?
  Forse proprio i fenomeni migratori possono insegnarci molto su com’è cambiata l’appartenenza nella post-modernità. Forse proprio con questo tema possiamo capire come l’uomo si adatti creativamente quando l’intero sfondo della sua vita cambia.
  E tu lettore, cosa ne pensi? Ti interesserebbe conoscere il contributo della Gestalt su questo argomento?

Zi Lin Luca You – allievo IV anno GTK
I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

SCOPRI LA COLLANA

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.