Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Essere se stessi ed esserlo fino alla pienezza è ciò che ogni uomo cerca. L’invidia rappresenta – come ci ha spiegato la Gestalt Therapy – l’interruzione di questo percorso. Per riprenderlo abbiamo bisogno di alcune indicazioni segnaletiche. “Quando invidiamo – osservano acutamente gli psicologi Ann e Barry Ulanov in Cenerentola e le sorellastre – non siamo mai autentici. Non abbiamo cura di ciò che possediamo, perché non siamo veramente presenti a noi stessi, bensì continuamente proiettati sull’altro, di cui peraltro ci costruiamo un’immagine distorta, riducendolo a quegli aspetti che attraggono la nostra invidia […].

Essere se stessi ed esserlo fino alla pienezza è ciò che ogni uomo cerca. L’invidia rappresenta – come ci ha spiegato la Gestalt Therapy – l’interruzione di questo percorso. Per riprenderlo abbiamo bisogno di alcune indicazioni segnaletiche. “Quando invidiamo – osservano acutamente gli psicologi Ann e Barry Ulanov in Cenerentola e le sorellastre – non siamo mai autentici. Non abbiamo cura di ciò che possediamo, perché non siamo veramente presenti a noi stessi, bensì continuamente proiettati sull’altro, di cui peraltro ci costruiamo un’immagine distorta, riducendolo a quegli aspetti che attraggono la nostra invidia […].

Così offendiamo gravemente quel nucleo centrale della nostra individualità unica e irripetibile, che ci spinge a diventare ciò che siamo destinati a essere, nonostante le nostre ferite. L’invidia, insomma, non è solo un ostacolo alla nostra feli­cità, ma anche un tradimento della nostra identità, unica e originale, della nostra più profonda autenticità.” È proprio il tradimento della nostra integrità – che si manifesta in tanti modi nell’invidia – il punto di partenza anche per la cura e il superamento di questo rischio.

Giovanni Salonia (ed.), “I come invidia”, Cittadella Editrice – Psicoguide, 1° Edizione Marzo 2015, pag. 70

I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

SCOPRI LA COLLANA

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.