Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

“Abitare i corpi, abbracciare la terra”.
L’Instant Book dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos nel tempo del coronavirus

Nel tempo della crisi inattesa ed epocale con cui il coronavirus ha colpito l’umanità intera, riportandoci al cuore della nostra vita individuale e collettiva e svelandone contraddizioni e risorse, l’Istituto Gestalt Therapy Kairos pubblica un instant book a cura di Giovanni Salonia come contributo da parte di psicoterapeuti ed educatori ad una riflessione sul presente per la costruzione di un cambiamento nel futuro.

“Abitare i corpi, abbracciare la terra”: proprio in questi due verbi è racchiuso lo sguardo della Gestalt su questo tempo e l’instant book prova a rivolgere una parola a tutte le donne e a tutti gli uomini impegnati ad attraversarlo, con una particolare attenzione ai genitori e ai figli e a tutti i caregivers, per sostenerli lungo il cammino e aprire nuove strade.

La Terapia della Gestalt offre una chiave a questo sguardo e rappresenta lo sfondo condiviso da tutti gli autori dell’instant book – i direttori dell’Istituto GTK Giovanni Salonia e Valeria Conte, insieme a psicoterapeuti e insegnanti che con loro si sono formati -, continuando ad esprimere un approccio inedito alla sofferenza umana e alla sua cura.

L’Instant book raccoglie infatti i dieci interventi scritti da Giovanni Salonia dall’inizio dell’emergenza fino all’allentamento del lockdown, dieci tappe progressive che tracciano il disegno di una complessiva analisi sociale e antropologica: “Il punto – scrive Salonia tra le sue parole conclusive – è passare dal cogito ergo sum (penso, dunque sono) al cogito ergo sumus (penso, dunque siamo): dall’incontro con l’altro nascono i pensieri che tessono il ricamo di un’esistenza. L’altro che è il corpo. Il corpo della casa. Il corpo della città. Il corpo del creato. Perché il creato è il corpo di tutti, il ‘nostro’ corpo. Forse questo tempo sarà un apprendistato. Ci servirà per imparare di nuovo ad abbracciare la terra: dimenticata, violentata, sfruttata. Forse solo quando saremo riusciti ad abbracciare la terra, ad ubbidirle, potremo tornare ad abbracciarci tra noi”. 

Altri dieci interventi scritti da diversi autori che operano nell’ambito delle attività dell’Istituto si concentrano in particolar modo sui bambini: A loro e ai loro genitori – spiega Valeria Conte – abbiamo scelto di dedicare un’attenzione speciale, consapevoli del delicato compito di reinventare all’interno di ogni casa spazi e tempi, ritmi e parole”.

La stessa attenzione è riservata a tutti coloro che sono impegnati nelle relazioni di cura, a cominciare dagli psicoterapeuti: “Prenderci cura della sofferenza e degli effetti di ciò che è stato – scrive ancora Conte – assumerà sfumature diverse rispetto a prima. Ma se ci ricorderemo di coltivare il gusto delle cose che abbiamo e di cui abbiamo sperimentato la mancanza e il desiderio, se coglieremo l’opportunità di essere più rispettosi della condizione umana, non solo ce la faremo, non solo sapremo andare avanti, ma  riusciremo anche ad andare oltre e a vedere in ogni dolore la possibilità di un cambiamento”. 

L’Instant Book è scaricabile gratuitamente da qui: https://bit.ly/3cd5xgo 

Il numero 8 della Rivista GTK è disponibile online!

SCOPRI GTK8

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.