Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Rivista versione cartacea € 38
Rivista versione ebook € 23

Anna Fabbrini

Rivista GTK n. 08

ABSTRACT

L’autrice ripercorre nel testo le tappe personali e professioni di un itinerario di studi e ricerche che fin dai primi anni Settanta, attraverso il movimento umanistico, è stato orientato al tema del corpo in psicoterapia. Vengono messi in evidenza aspetti diversi della corporeità con una attenzione particolare per l’area della sensibilità propriocettiva e dei suoi rapporti con l’identità personale. Sul piano clinico questo orientamento ha permesso di elaborare dispositivi terapeutici in grado di dialogare con le memorie somatiche profonde e cogliere il senso di sé come campo: luogo di convergenza e integrazione di componenti psicosomatiche, relazionali e culturali.

The author recalls the personal and professional milestones of her studies and research journey, that from the early Seventies and through the humanistic movement was directed towards the body in psychotherapy. Various aspects of corporeality are highlighted paying special attention to the area of proprioceptive sensitivity and its relations with personal identity. In the clinical area, this tendency allowed to develop therapeutic tools that could communicate with the deep somatic memories and feel the sense of Self as a field: the place of convergence and integration of psychosomatic, relational, and cultural elements.

Anna Fabbrini

PhD in Psicologia clinica (Paris VII). Responsabile del Centro Alia – psicoterapia e formazione – di Milano, Didatta Ordinario e Supervisore della FISIG. È stata docente di Psicologia Clinica dell’Università Cattolica e di Milano-Bicocca e presso scuole di specializzazione. Orienta la sua ricerca sul rapporto tra società contemporanea e disagio psichico, sui temi del corpo e dell’identità, sul trauma e la memoria somatica e sulle innovazioni della metodologia clinica legate al lavoro corporeo. Ha pubblicato Il corpo dentro, I luoghi dell’ascolto, L’età dell’oro. Adolescenti tra sogno ed esperienza, Qui e là. Visioni dai luoghi, oltre a numerosi saggi in opere collettive ed articoli su riviste specializzate. Unisce all’attività psicoterapeutica anche quella di fotografa.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.