Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

LA DEPRESSIONE COME INTERRUZIONE DI UN VIAGGIO
Dalla pietrificazione dei corpi alla fedeltà nella relazione

Nell’esperienza depressiva ritroviamo la perdita di contatto con il proprio corpo, che tace e che si sottrae al dialogo: ritornare ad abitare il corpo attraverso il respiro diventa un compito importante per essere orientati al futuro. È dal corpo che verranno letti i primi segnali di apertura e attraverso il corpo il terapeuta costruisce il processo terapeutico cercando di trovare il gesto corporeo-relazionale mancato per consentirgli di sentire con pienezza l’angoscia e dare corpo all’intenzionalità. 

Dal nulla depressivo emergerà il dolore della mancanza dell’altro, ma questa volta nel compiere il viaggio sarà presente al confine di contatto con il terapeuta co-costruendo la strada dove l’Io incontrerà il Tu in un Noi per riprendere il cammino della crescita. Dopo aver attraversato la sofferenza ed essersi consegnato all’altro, il viaggio si può considerare concluso. 

Solo a questo punto terapeuta e paziente sapranno se si sono incontrati pienamente attraverso l’esperienza dei loro corpi vissuti che hanno avuto la possibilità di vibrare e danzare contatto dopo contatto, incontro dopo incontro nella relazione terapeutica. 

Dott.ssa Veronica Pegoraro Venezia 7/11/2014

Il numero 8 della Rivista GTK è disponibile online!

SCOPRI GTK8

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.