Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Il modello ermeneutico della traduzione, con il suo potenziale di apertura serena, attenta e mai pregiudiziale alla ricerca implicita nel linguaggio borderline, ci è apparso fin qui come il più coerente con i presupposti teorici della GT, tutta giocata, nel suo approccio, sulla serietà della relazione fra terapeuta e paziente, sul confronto autentico man to man, sulla necessità di un’accoglienza radicale della superficie e dunque della parola e dei gesti dell’altro nel setting, senza scorciatoie, senza presunte chiavi di lettura già date, che rendano per principio il paziente un ‘sottoposto’ (cosa ben diversa dal considerarlo bisognoso di cure in una chiara distinzione dei ruoli). Abbiamo visto come una tale scelta di campo comporti una sorta di ‘conversione’ del terapeuta all’ascolto e alla considerazione paritaria dell’esserci dell’altro. Ma non solo. Le conseguenze di questa impostazione ci sono balzate davanti chiarissime. Si è trattato di porre il terapeuta nella scomoda ma intrigante posizione del ‘traduttore’, che si dedica con tutto se stesso alla chiarificazione, alla fine restituzione della lingua altra, cercando di coglierne lo spirito attraverso le sfumature, mettendo a fuoco i dettagli, educando il proprio sguardo e il proprio parlare alla comprensione acuta e alla scoperta infinita della ‘cosa’ nascosta nel linguaggio dell’altro, che ne fa un modo diverso di dirsi nel mondo nel contesto inafferrabile di una sostanza comune.

Giovanni Salonia
I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

I nostri libri sono disponibili per l'acquisto online!

SCOPRI LA COLLANA

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.