Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Nelle fasi iniziali il bambino non si accorge di questa confusione semantica perché il suo mondo è condiviso con la figura materna, anch’essa confusa. Solo nella fase in cui si allontana dalla madre, e cioè quando inizia a camminare e ad andare nel mondo degli altri, emergeranno sempre più evidenti le prime difficoltà nel comprendere l’altro e nel sentirsi compreso. Nel definire “ansia” la vivacità (propria o altrui), a poco a poco sarà percepito dagli altri – e si autopercepirà – come “strano”: dentro di lui sedimenteranno vissuti di isolamento, di rabbia e di confusione. Queste caratteristiche renderanno complesso il percorso di separazione del bambino dalla figura materna. Se, da un certo punto di vista, avviene la separazione del figlio dalla figura genitoriale, da un altro punto di vista essi rimangono fusi nella confusione che li ha accomunati (a livello di sensazioni, di strutture percettive, di emozioni e parole). Il borderline ha acquisito in pratica una differenziazione dell’identità, non dei vissuti. Il suo schema relazionale può essere così definito: “So chi sono io  e chi sei tu, ma non so a chi appartengono i vissuti”. Si sviluppa nel paziente una specifica ambivalenza (“Non posso stare con te/non posso stare senza di te”): il bisogno di calore affettivo lo porta ad avvicinarsi, ma dopo un po’ l’accumulo di fraintendimenti – e di rabbia – lo spinge a separarsi.
Giovanni Salonia

Il numero 8 della Rivista GTK è disponibile online!

SCOPRI GTK8

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.