Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

C’è un’urgenza di attualità in questo settimo numero di GTK. Vi si respira l’aria di una riflessione sulla psicoterapia che non può fare a meno di confrontarsi con le grandi questioni aperte che ci assillano e ci inquietano.

A dare il tono al numero è il dialogo tra Giovanni Salonia, Valeria Conte e Antonio Sichera sulle possibili chiavi di lettura gestaltiche della condizione odierna, affacciata sulle frontiere dell’anti-umano e del post-umano, in cerca di una relazione possibile, di un ascolto del limite che l’altro è per ognuno di noi.
Su questo spartito si innestano, dal punto di vista della teoria clinica, i contributi di Jean-Marie Robine e Jan Roubal: l’uno volto all’analisi puntuale della funzione-Io del Sé, decisiva per stabilire i confini della libertà e della decisione del soggetto in un campo/ mondo difficile come quello in cui ci troviamo a vivere; l’altro puntato sul possibile ‘restauro’ dell’esperimento in Gestalt Therapy, ovvero nel quadro di un approccio che privilegia ormai la dimensione esistenziale e dialogica rispetto a quella (tristemente famosa) delle tecniche terapeutiche.

Ma non si tratta solo di teoria. I terapeuti di oggi devono far fronte a contesti e sollecitazioni inediti, che richiedono riflessioni accurate e competenza sensibile. In questa direzione si muovono i lavori di Eleonora Savino, che ci racconta il disagio della paternità in un mondo uscito da una millenaria separazione tra maschile e femminile, e di Giuseppina Adamo e Sara Pretalli, sulla violenza assistita come emergenza della condizione infantile, in un mondo che non preserva il bambino dal contatto con scene invasive e traumatiche.

L’implicazione etica di questi temi viene portata alla luce dal saggio appassionato e acuto di Bertram Müller, che pone con forza il problema di una disposizione etica all’interno della prassi terapeutica, in un pianeta assillato da sfide epocali sul piano personale e collettivo. Come a dare sostanza e profilo narrativo a questa lunga circumnavigazione intorno al “che fare?” – vero nucleo di ogni etica –, il n. 7 di GTK offre uno spaccato coinvolgente e istruttivo sulla Gestalt Therapy in Nepal, portando alla luce la domanda cruciale su cosa possa significare fare terapia in una cultura altra, su quale confine si collochino dei gestaltisti occidentali chiamati a fare i conti con spazi inediti e brillanti di perdita e di incontro, di radicamento e di abbandono. Giovanni Turra e Greet Cassiers, l’uno sul piano del pensiero, l’altro dell’arte e della poesia, conferiscono alla rivista il tono di una apertura consapevole alla complessità dell’esserci in un mondo così uguale e così diverso, che solo il semplicismo e l’ignoranza di uomini pubblici e di intellettuali compiacenti può ridurre a slogan e a facili ricette.

Come a dire che l’ascolto e il rispetto dell’umano rimangono l’unica via di una ricostruzione dello stare assieme, che non può fare a meno di nessuno e che a tutti deve dare parola e dignità.

Corso ECM

Edizione Online del Corso in Psicopatologia in Gestalt Therapy

1° modulo: maggio 2021

ACCEDI AL PROGRAMMA COMPLETO

You have Successfully Subscribed!

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.