Se è la funzione-Personalità ad intervenire nella presenza empatica di fronte ai figli, anche la funzione-Es, il livello emozionale, deve essere sottoposta alla funzione-Personalità. Una signora si lamenta perché il figlio di tre anni non le ubbidisce e mi racconta un ultimo episodio: lui mangia stando seduto sulla punta della sedia. Lei gli dice: «Non mi piace come sei seduto». Il figlio replica: «A me piace». Siamo qui di fronte ad un’impostazione educativa distorta: ‘mi piace’ o ‘non mi piace’ attengono infatti alla sfera della funzione-Es, ma quando la madre dà ordini li impartisce in quanto genitore. La madre – da madre! – avrebbe dovuto dire qualcosa tipo: «Non devi stare seduto cosi. Io sono la mamma e ti dico che è pericoloso».
Nella postmodernità, il rilievo accordato alla sfera emozionale e alla preminenza della soggettività ha rischiato, a livello educativo, disfunzioni significative della Personalità. L’insistere sull’autorevolezza rischia di far dimenticare che l’educare poggia sulla funzione-Personalità (‘chi sono io che dico questo’) e l’autorevolezza è un metodo, ma non il principio fondante. Si può infatti essere autorevoli senza essere di per sé un’autorità, e viceversa.
Giovanni Salonia, Danza delle sedie e danza dei pronomi. Terapia gestaltica familiare, ed. Il Pozzo di Giacobbe, Trapani 2017, pagg. 61-62




Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. <p><a href="https://www.gestaltherapy.it/cookies-policy/" target="_blank">Cookies policy</a></p> Privacy policy