Tra i luoghi più intimi dell’anima, al ritmo vibrante di un cuore che batte, piedi nudi danzano e celebrano la vita. E’ la danza di corpi, di spazi infiniti che insieme, nella relazione, creano un confine in cui i valori, le personalità, i modi di affrontare la vita, costituiscono i passi di una reciprocità meravigliosa e intima.

E in questo movimento qualcosa muta, cambia forma, aspetto, cresce. E’ il potere salvifico della danza che lenisce le ferite e guarisce, restituendo al corpo la sua ‘casa’, in cui può finalmente abitare. ‘A piedi nudi’ è il racconto di un viaggio sicuramente personale in cui i principi della Gestalt Therapy e la forza creativa delle Artiterapie si fondono e si trasformano in una danza che vuole divenire importante strumento di cura. 

La GT, attenta al viaggio relazionale di ogni Organismo, si accosta in modo particolare al lavoro corporeo proprio della danzaterapia che altro non è se non la ‘danza dell’incontro’. Su scenografie/sfondi già esistenti ma che di volta in volta s’impreziosiscono di particolari e si ricostruiscono, piccoli passi raccontano la ricchezza dell’incontro tra esseri unici che diventa dono e crea nuove coreografie/contatti che allargano i confini del proprio Se e aumentano la consapevolezza dei propri vissuti.

Tesi di Specializzazione “A piedi nudi. Percorsi di Danzaterapia e Gestalt Therapy”, Dott.ssa Valentina Belfiore, sede di Ragusa, 19 Maggio 2017