La novità emerge in tutta la sua ambivalenza: il bisogno di essere libero e l’angoscia di esserlo. È difficile lasciare la rigidità e il controllo che contengono il suo sentire, è difficile riprendersi la libertà di essere se stesso.
Domande
Ieri avevo delle certezze, oggi non sono sicuro di niente. Per questo ti faccio tante domande. Non è certezze che voglio, al contrario, voglio liberarmi di tutte le certezze. Solo la comprensione che non esistono né verità né certezze mi appaga, ma devo capire. Vivere senza certezze è inquietante…
Sente l’energia e la paura della novità: lasciare le certezze psicotiche per aprirsi a nuove significazioni. […]Aprirsi alla diversità, sperimentare la differenza e il confronto è un percorso necessario per individuarsi. Adesso poteva sentire meno la paura che io potessi abbandonarlo o fagocitarlo. A me, così lontana dal suo mondo, chiede di essere aiutato a lasciare le certezze psicotiche per aprirsi ad una verità nuova, quella della relazione che è fatta di rischio ma anche di vita e di novità.
Valeria Conte, La Gestalt Therapy e i pazienti gravi in G. Salonia, V. Conte, P. Argentino, Devo sapere subito se sono vivo. Saggi di psicopatologia gestaltica, Ed. Il pozzo di Giacobbe, pp. 89-90