Fuori da questo corpo, da questa
finestra avvelenata fronteggiano
quel loro destino zingaresco le mie
passite ore.

La superbia di tutta la specie
fa catastrofe. Noi siamo qui, con un
amore avvoltolato nel panno, e non
sappiamo dove sbatterlo giù, a chi
darlo in consegna.

La Terra ha davvero pascoli tanto belli
da qualche parte. C’è davvero il Gange
da qualche parte.

(Mariangela Gualtieri, Senza polvere Senza peso)