La perdita di una persona amata è un evento doloroso con cui tutti gli individui, presto o tardi, devono confrontarsi nel corso della propria vita. Il lutto che ne consegue non comporta un semplice uscire dalla sofferenza, ma esprime la capacità dell’individuo di sapersi adattare creativamente alla perdita, aprendosi al cambiamento e quindi alla crescita.

L’articolo descrive le fasi dell’elaborazione del lutto all’interno del ciclo di contatto e le diverse interruzioni che possono verificarsi, mantenendo bloccato l’individuo in un’esperienza di lutto non vissuto o vissuto in maniera parziale.

Nel processo di elaborazione della perdita, la sofferenza è la via di accesso al superamento del lutto stesso, per cui è fondamentale che l’individuo viva fino in fondo il proprio dolore, affinché possa,successivamente, accettare la perdita della persona, integrandola alla propria storia e aprirsi di nuovo, con fiducia, alla vita che continua.

Nadia Iannella, Gtk 5

Per leggere l’articolo completo scarica la rivista gratuita cliccando qui