Solo seguendo il corso dell’esperienza di contatto, la sapienza dei suoi tempi, si può pervenire ad una verità che non risiederà mai però ‘dietro’ o al di là della relazione stessa. Nell’esperienza di contatto e nel suo ‘accadere’, diagnosi e terapia – dice Goodman – vengono a coincidere: «Diagnosis and therapy are the same process». In GT non sono lecite né utili «interpretazioni estrinseche» del disagio (intese come ‘fissazioni’ e standardizzazioni dei caratteri e delle tipologie di disturbo), ma solo «interpretazioni intrinseche», ovvero azioni che il terapeuta opera nel setting non senza il terzo della teoria, ma avendo a disposizione una teoria diagnostica tanto flessibile e malleabile da poter essere plasmata ed usata ‘dentro’ il setting e non fuori di esso 
Antonio Sichera


Salonia G., Conte V., Argentino P., Devo sapere subito se sono vivo. Saggi di Psicopatologia Gestaltica. Il Pozzo di Giacobbe, Trapani 2013b, p. 14.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull'utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza migliore. <p><a href="https://www.gestaltherapy.it/cookies-policy/" target="_blank">Cookies policy</a></p> Privacy policy