Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Per la GT l’ansia dell’introiezione del Narcisista retroflessivo nasce da una storia relazionale dove egli si è sacrificato, ha annullato parti di sé, per cui in ogni rapporto significativo, temendo di annullarsi, tende ad andare via, a fuggire. Una relazione di cura che non tenga conto di questo, evitando stili comunicativi introiettivi che sottolineano il ruolo e le competenze, diventa un setting difficile da sostenere per un Narcisista e rappresenta alcune volte uno dei motivi per cui questi interrompe bruscamente e ‘inspiegabilmente’ la terapia, portando fuori dal setting tutta la sua rabbia e squalifica verso il terapeuta.
Secondo la GT è importante vedere nel vissuto narcisistico il sacrificio relazionale che ha determinato la scissione del sé: le parti del sé non condivise dalla madre o dal padre vengono negate/proiettate, mentre vengono alimentati solo gli aspetti di sé voluti/accettati dalla madre o dal padre. 
Valeria Conte

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy