Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

… Gestalt Therapy ritiene che nella fedeltà al proprio esserci e alla propria storia, nel sentire ogni parte del sé e del suo sistema di rapporti dinanzi all’altro che provoca e attacca, nel non sottrarsi alla lotta e al dolore in forza di una dignità che viene dall’esistenza buona, dalla crescita nutriente, dall’aver conosciuto il volto accogliente dell’altro, ci sia un’energia capace di generare pace anche nel lutto e nella fine di ogni speranza immediata di successo. È un capovolgimento impensabile ma possibile. Per realizzarlo, per capirne la portata e dargli carne, bisogna però avventurarsi in un ripensamento del potere.
Perché – secondo Gestalt Therapy – al potere che sfigura e annichila la relazione siamo come chiamati a sostituire, in una fatica quotidiana, il potere “del” contatto e il potere “dal” contatto.
Antonio Sichera

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy