Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Facebook Pixel [noscript]” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

In GTF (Gestalt Therapy con la famiglia) si chiede ai membri della famiglia di interagire tra loro: la condivisione dei vissuti relazionali esprime la qualità del contatto e permette di migliorarla. Mentre ciò avviene, è chiaro che si nota, chi zittisce qualcuno, chi si rassegna e chi si ostina, e comportamenti simili. Osservi e qualcosa diventerà figura, ma  come terapeuta della Gestalt, sai anche che il tuo compito è favorire non tanto comportamenti ma esperienze, soprattutto le esperienze mancate che hanno rotto il processo di contatto con l’altro. 
Interessante anche notare la valenza relazionale dell’uso abituale dei pronomi personali. L’autoreferenzialità dell’“io”, il tono dipendente o accusatorio del “tu”, il “noi” confluente, il “voi” dell’esclusione che accusa, il “loro” riferito al fuori, a chi appartiene all’ambiente extrafamiliare. Nel lavoro sulla funzione-Io del sé si apprende, in una sorta di danza dei pronomi, ad ascoltare se stessi (“il sé che si concentra” – direbbe Goodman), ad usare un autentico “io” per condividere i propri vissuti (corporei e relazionali) e la propria vulnerabilità, un “tu” empatico per raggiungere l’altro, un “noi” non confluente ma esperienza genuina di appartenenza, un “essi” realistico per la polis. È una danza armonica che esprime e crea contatto.
Giovanni Salonia

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano file di piccole dimensioni (cookie) sul dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente. I Cookie tecnici, per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione cookie statistici e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti e i cookie di profilazione. Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.
Cookies policy
Privacy policy